Città metropolitana e Ufficio Scolastico Regionale approvano l’avvio di sei nuovi indirizzi formativi per l’anno scolastico 2021-2022

Data: 
29/10/2020 - 13:45
I nuovi percorsi scolastici interesserannol’Istituto Comprensivo Levi-Ponti di Mirano, l’Istituto Superiore Vendramin-Corner e l’Istituto Professionale Barbarigo di Venezia
maestri d'ascia

Sonosei i nuovi indirizzi formativi approvati dalla Città metropolitana e dall’Ufficio Scolastico Regionale su richiesta dei Comuni e preciso indirizzo del Sindaco metropolitano Luigi Brugnaro che verranno attivati dall’anno scolastico 2021-2022 in due istituti superiori di Venezia, uno di Mirano oltre ad un corso professionale Enaip nella sede di Dolo. 

 

I nuovi percorsi scolastici interesseranno l’Istituto Comprensivo Levi-Ponti di Mirano, l’Istituto Superiore Vendramin-Corner e l’Istituto Professionale Barbarigo di Venezia

 

Nel dettaglio l’I.I.S. Levi-Ponti di Mirano prevederà l’attivazione di un nuovo indirizzo, sia diurno che serale, “Tecnico grafico per la comunicazione on line" afferente al Settore Servizi Commerciali.

Il nuovo corso professionale preparerà figure in grado di lavorare come grafico sul WEB (Web Marketing, social network ecc.) e anche lo studio di due lingue straniere. Essendo in prevalenza un istituto frequentato da studenti maschi, con questo indirizzo il Levi Ponti si apre anche al mondo femminile offrendo un’opportunità attrattiva di iscrizione. Il corso inoltre si propone anche con lo scopo di ridurre la dispersione scolastica. Gli spazi necessari sono già disponibili, così come i laboratori.

 

All’I.I.S. Vendramin-Corner di Venezia è, invece, prevista, l’attivazione di nuovi percorsi serali già presenti nel diurno per il conseguimento del diploma di istruzione Tecnica e professionale presso il CPIA Venezia (I.P. cantieristica navale, I.T. Meccanica e Meccatronica). I due corsi richiesti andranno a completare l’offerta formativa dell’istituto. Lo scopo è quello di offrire a persone già inserite nel mondo del lavoro le competenze oggi necessarie, da una parte relativamente alla cantieristica minore legata alla storica tradizione veneziana dei maestri d’ascia, dall’altra relativamente a ricerca e sviluppo con Meccatronica e Automazione, competenze in elettronica legate alla meccanica oggi necessarie e indispensabili nella cantieristica navale. Gli studenti del Vendramin-Corner sono già stati protagonisti grazie agli spazi messi a disposizione dalla Città metropolitana anche al Salone Nautico dell’Arsenale di Venezia e questo nuovo corso contribuirà a valorizzare quella dei maestri d’ascia che è un’eccellenza tutta veneziana legata alla cultura della città e della tradizione della voga alla veneta.

 

All’I.P. Barbarigo di Venezia è, poi, prevista l’attivazione del nuovo indirizzo Servizi Culturali e dello Spettacolo e una nuova articolazione dell’indirizzo Enogastronomia e ospitalità alberghiera Arte bianca e pasticceria. La richiesta del corso Arte Bianca e Pasticceria va a completare le 4 articolazioni dell’indirizzo Cucina essendo il Barbarigo l’unico istituto alberghiero a non avere tale specializzazione. Il nuovo indirizzo Servizi Culturali e dello Spettacolo, invece, amplierà l’odierna offerta formativa offrendo una diversa opportunità in quanto molti ragazzi oggi scelgono l’alberghiero come ripiego, scelta che li conduce talvolta all’insuccesso scolastico: con questo corso si intende offrire un’ulteriore possibilità di offerta formativa a Venezia. Gli spazi necessari sono già disponibili. L’idea è quella di adibire Palazzo Morosini come sede del nuovo indirizzo.

 

Il corso inserito tra le offerte formative dell’Enaip Veneto prevede, infine, prevede l’attivazione nella sede di Dolo dell’indirizzo per operatore grafico Ipermediale, in particolare per il settore calzaturiero della Riviera del Brenta che troverebbe la sua collocazione nella fase di realizzazione del prodotto grafico e nella successiva fase di pubblicazione dei prodotti che presenta. il nuovo corso ha anche lo scopo di ridurre la dispersione scolastica.

Tutte le Notizie